lunedì 14 aprile 2008

Un fantasma dal futuro

Correva l'anno 1994 e la Marvel pensò bene di reimmaginare i suoi personaggi principali spostandoli di 105 anni nel futuro, nacque così il progetto Marvel 2099 che, con risultati a volte buoni a volte no, creava un futuro distopico in cui inserire versioni rivedute e corrette di personaggi già noti.
Dal momento che in questi giorni ho fin troppo tempo libero, mi sono ritrovato a (ri)leggere quella che, senza ombra di dubbio, fu la migliore serie dell'intera linea, vale a dire la splendida Ghost Rider 2099 di Len Kaminski, nella quale, con tematiche e linguaggio tratti dalla migliore letteratura cyberpunk, ci viene raccontata la storia di Kenshiro "Zero" Cochrane, pirata informatico e balordo di strada che, sul punto di essere ucciso, lascia ai suoi esecutori soltanto un guscio vuoto, avendo transcodificato la sua coscienza disincarnata nella rete globale sotto forma di stringa binaria.
All'interno della rete la coscienza di Zero viene contattata da un insieme di entità concettuali note solamente con il nome collettivo di Fabbricafantasmi che lo reinseriscono nel mondo materiale come loro agente.
È Così che, grazie a questa nuova incarnazione del motociclista fantasma, ci muoviamo attraverso Transverse City, megalopoli nata da quel che resta di Chicago e Detroit, in cui tutto è in mano alle corporazioni e dove crepare durante un show televisivo è un modo come un altro per sfamare la propria famiglia.
Riletta a quasi quindici anni dalla sua prima pubblicazione, la serie mantiene quasi intatta la sua verve originale anche se fa un po' impressione vedere come tra ologrammi senzienti a capo di multinazionali e baristi robot, i personaggi continuino a scambiarsi dati mediante floppy disk, ma al di la di questo una bella storia resta pur sempre una bella storia, e questa lo è davvero. Senza contare poi che tra Chris Bacalo, Mark Buckingham, Kyle Hotz e Ashley Wood, Ghost Rider 2099 è soprattutto una vera e propria gioia per gli occhi. Provare per credere, amesso che se ne trovi ancora qualche copia in giro...

Ghost Rider 2099 © 1994 Marvel Characters, Inc - Per l'Italia © 1994 Panini S.p.A.

Nessun commento:

Posta un commento